Eccì

La nostra provincia, la nostra famiglia, le nostre mamme, i nostri figli e quegli impiegati che pur di starsene tranquilli sarebbero disponibili a qualsiasi cosa.

2,889,99

Svuota
COD: N/A Categoria: Tag: ,

Dettagli titolo

Formato

Ebook – Amazon, Ebook – IBS, Ebook – Kobo, Libro

ISBN ebook

9788897604389

ISBN libro

9788897604389

Autore

Cristiano Micucci

Cristiano Micucci

Sono nato il giorno di San Valentino del 1976 e ho speso buona parte della vita cercando di superare tale trauma. A parte il quarto posto in un concorso per disegni a tema carnevalesco in terza elementare, non mi è successo praticamente niente fino alla primavera del 2009, quando mi sono iscritto al forum di Spinoza.it e ho iniziato a scrivere battute satiriche sotto lo pseudonimo di Mix, che poi è il mio soprannome da sempre. Da lì alla mania per la scrittura e la letteratura umoristica c’è voluto poco. Dopo un paio d’anni di soddisfazioni all’interno dello staff di Spinoza.it, e dopo non so quante battute brevi, ho pensato che magari potevo scrivere anche qualcosa di un po’ più lungo di 140 caratteri. Così nel 2012 sono entrato a far parte del neonato collettivo Diecimila.me, con cui ho collaborato scrivendo testi satirici e umoristici di più ampio respiro, anche radiofonici e teatrali, fino all’inverno del 2015. A un certo punto, sull’onda dell’entusiasmo, ho pure aperto un blog personale: Mix. Se ne sentiva davvero il bisogno. Dopo aver partecipato a tante opere collettive, finalmente nel 2015 è uscito un libro con solo il mio nome in copertina: s’intitola Scienziaggini, edito da 40K, ed è una raccolta di pezzi umoristici a tema scientifico. Non c’è molto altro da dire, a parte che ho la barba, sto nelle Marche e sono una buona forchetta. Ah, sono di fede grouchomarxista. Su internet mi trovate anche su Twitter.

Prendi la “Metamorfosi” di Kafka, e portala qui, nella contemporaneità; dacci una spruzzatina di Ralph, supermaxieroe (che se non eri adolescente negli anni ’80 non lo sai cos’è, ma secondo me su youtube lo trovi). Una spolveratina di provincia, un po’ di maschio che “i pantaloni a casa li porto io, mia moglie prende solo le decisioni importanti” e otterrai gli ingredienti per questo racconto.

Micucci è uno scrittore esperto, e lo si intravede dalla padronanza della lingua e della finzione scenica. Una storia “minore” che racconta la nostra provincia, la nostra famiglia, le nostre mamme, i nostri figli e quegli impiegati che pur di starsene tranquilli sarebbero disponibili a qualsiasi cosa. Ecco, si ride anche parecchio.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Eccì”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *