Blog

Blonk @ Digital Festival 2013

Blonk sarà ospite del Digital Festival 2013 nella più ampia cornice del Salone Internazionale del Libro di  Torino, che si terrà nel capoluogo piemontese dal 16 al 20 maggio. L’editor di Blonk Lele Rozza parteciperà all’incontro “I nuovi mestieri dell’editoria”, che si terrà Venerdì 17 maggio alle ore 17 presso il Padiglione 2 Stand J133, nell’ambito dei lavori di “Book to the future”, lo stand dell’editoria che verrà. È notizia di qualche settimana fa il sorpasso delle attività riguardo al mercato editoriale online su quelle tradizionali da parte di Axel Springer, il primo editore europeo.

Si tratta di un trend che attraversa solo in parte il nostro Paese, ma che sta comunque producendo cambiamenti notevoli, non solo rispetto alla fruizione dell’oggetto-libro da parte del lettore, ma anche rispetto alle variegate professioni che compongono il settore editoriale.

Dalla scelta dei manoscritti da pubblicare in formato digitale al lavoro di editing su testi pensati per una lettura su ereader o tablet; dall’impaginazione di un ebook alle nuove strategie promozionali; dal ruolo dei social network alle recenti forme di distribuzione online. Antiche professioni si trasformano e si adattano al nuovo mercato; altre si sviluppano sfruttando l’onda del web; altre ancora si estinguono. Una tavola rotonda di esperti e operatori del settore cerca di affrontare alcune di queste sfide, attraverso un incontro aperto, senza peli sulla lingua, sui nuovi mestieri dell’editoria digitale.

Da qui l’esigenza del Digital Festival 2013 di organizzare, collaborazione con Zandegù la tavola rotonda “I nuovi mestieri dell’editoria”: selezione testi ed editing, distribuzione e comunicazione editoriale nell’era del 2.0.

Prenderanno parte alla tavola rotonda con l’editor di Blonk Lele Rozza la giornalista Letizia Cavallaro, che modererà l’incontro, Marianna Martino dell’editore Zandegù, Marco Drago, curatore della collana “Reloaded” di Lauranna editore e Marco Croella, managing director di Simplicissimus Book Farm.

Leave a Comment